Skip to content

Come configurare Avira AntiVir (Configuration)

April 14, 2010
tags:

Prima di tutto, assicuratevi di aver scaricato l’ultima versione di AviraAntiVir,

andate qui http://www.free-av.com/it/download/index.html

Le ultime versioni di Avira, una volta installate presentano una buona configurazione. Quindi in questa guida vi mostreremo solo le impostazioni che sono da cambiare o da controllare per assicurarvi la miglior funzionalità.

Installate e aprite Avira, andate su configuration.

Spuntare Expert Mode, in modo da visualizzare tutte le opzioni.

Nell’opzione Scanner conviene selezionare All files, in modo che il controllo avvenga su tutti i file del vostro computer. Vedi immagine:

[singlepic id=9 w=320 h=240 float=]

Negli Action on detection, scegliete voi se lasciare che vi chieda cosa fare ogni volta (Interactive) che trova un problema, oppure optate per metterlo in Automatic e impostate l’azione che deve eseguire ogni volta. Consiglio la seguente impostazione:

[singlepic id=10 w=320 h=240 float=]

Anche in Guard – Scan, abilitate All files. Lasciate le altre opzioni così come sono, per garantire il massimo controllo in tempo reale.

[singlepic id=11 w=320 h=240 float=]

Nelle opzioni General – Security potete settare un controllo e un avviso sull’aggiornamento, in modo di avere sempre la definizione dei virus aggiornata.

In più, potete proteggere la configurazione da modifiche non autorizzate, a meno che non si sia amministratori del computer. Guarda immagine:

[singlepic id=12 w=320 h=240 float=]

Quarantine

Nella cartella Quarantine potete vedere tutti i file infetti che sono stati trovati e deciderne la loro eliminazione definitiva o, eventualmente, un tentativo di recupero, in caso di file importanti.

[singlepic id=13 w=320 h=240 float=]

I messaggi di avviso (detections)

Quando Avira individua dei problemi, gli avvisi sono molto chiari e vi permettono di scegliere varie opzioni d’intervento.

1) Move to quarantine: sposta il file nella zona sicura (utile magari quando si hanno dei documenti infetti e dobbiamo ripulirli).

2) Delete: eliminare il file infetto.

3) Rename: rinominare il file infetto, per impedirne l’esecuzione.

4) Access deny: blocca l’accesso a quel file.

5) Ignore:  consente di trascurare quel file e proseguire (non consigliamo questa opzione ad utenti non esperti).


No comments yet

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: